Dott.ssa Samanta Artico

IL PARADOSSO DELLA MANUTENZIONE DELL'AUTO

Il paradosso della manutenzione dell`auto

Come la manutenzione dell'auto sia diventata più importante della cura del benessere della persona


L’automobile, in poco più di un secolo, è diventata uno strumento indispensabile nella vita di  quasi ogni persona; è il mezzo che ci permette di muoverci e di raggiungere i luoghi di lavoro, di svago e di vita. 

L’automobile è diventato anche un prolungamento della nostra persona, ci definisce, definisce il nostro stato economico, il nostro modo di vivere e anche i nostri valori. 

Per questi motivi spendiamo migliaia di euro per l’acquisto di una vettura e continuiamo a investire per la sua manutenzione. 

Persino le normative impongono di averne cura per evitare di diventare pericolosi per noi e per gli altri, siamo obbligati a fare delle revisioni affinché sia valutato e certificato il buon funzionamento del veicolo. 

La morale è che se anche un solo componente della macchina si danneggia è probabile che il funzionamento della stessa sia bloccato. 

In una visione meccanicistica anche l’uomo viene paragonato ad una macchina formata dall’assemblaggio di pezzi che funzionano meccanicamente, la medicina prevede dei controlli mirati ai vari “pezzi” del nostro corpo, facciamo mammografie, elettrocardiogrammi, tac e altri interessanti esami. Normalmente questi esami vengono fatti quando il “pezzo” incriminato dà segnali di cedimento. 

Per l’automobile sono obbligatori tagliandi e revisioni preventive per poter circolare, per noi no. Ma questa non è l’unica differenza tra noi e l’automobile. 

La persona non è semplicemente un agglomerato di pezzi, ma è un sistema magicamente complesso e correlato. Ormai sempre di più si diffonde la consapevolezza che noi funzioniamo in un’armoniosa comunicazione tra mente e corpo. 

La PNEI (PsicoNeuroEndocrinoImmunologia) è  la disciplina che  studia le interazioni reciproche tra attività mentale, comportamento, sistema nervoso, sistema endocrino e reattività immunitaria e cerca di chiarire quelle connessioni che rendono sistema nervoso, mente, immunità e regolazione ormonale un unico e complesso sistema di controllo omeostatico dell'individuo. 

C’è una continua correlazione tra i prodotti della mente, i pensieri, e il funzionamento fisiologico dell’organismo. Fattori stressanti derivanti dall’ambiente possono modificare il sistema immunitario ed endocrino: le emozioni e lo stress agiscono sulla salute fisica e, a sua volta, la psiche influenza l’organismo stesso. Quando la persona vive in situazioni di sofferenza, dolore, rabbia, angoscia per periodi di tempo prolungati, le sostanze rilasciate diventano nocive e inquinanti per il corpo. Quando si sperimenta lo  stress cronico, si attivano dei meccanismi dannosi tra cui  quello più impattante che è la diminuzione o la soppressione della risposta immunitaria.  

Imparare a gestire l’ansia e lo stress potrebbe essere paragonato a sottoporsi a dei tagliandi per essere in forma al momento della revisione. Avere cura di se stessi come della propria auto può aiutare a vivere in modo più armonico e fluido e per di più aiuta nel mantenimento funzionale di tutto il nostro corpo, lo stress usura e invecchia ogni nostra cellula. 

  

 

Affidiamo la nostra macchina a meccanici professionisti e quindi perché non affidare la nostra persona  ad un professionista? Perché dovremmo amare la nostra auto più di noi?